Lunediscord #1: Je suis Valve

fb

ig
Non trovare del tempo per videogiocare significa non trovare del tempo per sé stessi.

Eh si, è una verità un po’ scomoda, ma sotto sotto i diretti interessati lo sanno bene: non trovano il tempo per videogiocare perché non vogliono videogiocare. Ti si stringe il culo a sapere che devi mettere alla prova te stesso eh? Quanto bisogna essere stronzi per provare il gusto sadico di sfidare i propri limiti, di agire in prima persona, di essere protagonisti della propria storia.

“Ma io lavoro! Non ho tempo! Torno a casa stanco e mi metto a vedere la tv prima di dormire!”

Obiezione lecita, però la televisione la guardi, un filmetto prima di andare a dormire te lo spari, quindi perché non trovi il tempo per videogiocare?

“Devo essere concentrato per giocare, non mi va la sera!”

Perché guardare un film non richiede concentrazione? E comunque nessuno ha detto che devi giocare ad un gioco impegnativo, neanche che devi giocare necessariamente ore e ore, ne tutti i giorni. Dieci minuti, dieci minuti di Last Day of June e ti assicuro che andari a riposare con un turbinio di emozioni tale da non sentire neanche la stanchezza, perché avrai già iniziato a sognare prima ancora di chiudere gli occhi.

Videogiocare significa dedicare del tempo a sé stessi, senza altri cazzi per la testa.

Videogiocare è meglio che andare dall’estetista: una passata di Metal Gear Solid e la tua pelle sarà liscia e lucente come quella di Raiden.

Fun Fact: Capito il collegamento? Luna – Lupi Mannari – Capelli Lunghi… Vabbè, lasciamo perdere…

Potrai correre dalla tua ragazza al termine della partita e dirle:

“Cara! Guarda come sono belli i miei capelli dopo aver giocato a To The Moon!

“Mario, ma tu sei pelato…”

Ma non importa, perché tu sai che è grazie ai videogiochi che ora hai quella bellissima chioma riccioluta!

Il motivo per il quale si sceglie di videogiocare è lo stesso per il quale si sceglie di leggere un libro o vedere un film: staccare dai problemi e immergersi in un mondo nuovo fatto di avventure e sogni.

Scegli di videogiocare per te stesso. Non è un lavoro, o almeno non lo è per i videogiocatori: chiunque finisca a lavorarci potrà definirsi tale solo in situazioni in cui userà il videogioco senza pensare a come mettere una scatola dentro un’ altra scatola, dentro un’ altra scatola e infine dentro un’ altra scatola e chiamare il tutto rompicapo.

Non è un obbligo, è un’opzione diversa per occupare del tempo, con tutto ciò che implica ovviamente. Tutto qui. Niente di eclatante o fuori dagli schemi. Niente di più di intrattenimento e allenamento per il cervello… O forse no?

Quindi non piangerti addosso dicendo che non riesci a videogiocare perché non hai tempo e poi vedi ore e ore di gameplay su YouTube. Semplicemente accetta la verità: non videogiochi perché non vuoi videogiocare.

Ora spegni la TV e alzati dal divano, perché mi sa che hai schiacciato il cane.