fb

ig
Pietro "Phatejoker" Iacullo

SegheMentali Tipo che Steam Deck te lo dai in faccia se c’hai già iPhone?

Mi raccomando, smatta già alla headline e non leggere l’articolo.
Fanboy dei miei coglioni.

Perché dovrei spendere 400 e più euro per Steam Deck se ho già speso il millino per l’iPhone? Non è un paragone così improbabile, se ci pensi. Lo sarebbe stato di sicuro un cinque anni fa, quando ok, su mobile ti giocavi i Monument Valley e magari anche i Transistor, ma erano eccezioni più che la regola. Solo che negli ultimi cinque anni è successa la vita, e il mercato è cambiato abbastanza. E no, non sto pensando che ti ci puoi giocare Genshin Impact aggratis.

Sto pensando che su mobile ho gli stessi Tripla-A che c'hai su Steam Deck. E so già che girano pure bene

È il cloud, puttanella. Che ok, fino ad ora ha avuto dei player imbarazzanti tipo Google che è stata appetibile per 10 minuti, ma intanto per via di quella sola di Cyberpunk 2077 mi ha fatto assaggiare ‘sto tanto decantato futuro scoprendo che in realtà è più presente di quello che pensavo. Anche in un avamposto del nulla della periferia di Fanculo dove vivo io. Ti basta una 100 mega, anche di quelle satellitari, e riesci a giocare quel giochino che sta facendo scoppiare il fegato a chi lo ha preso su PS4. Poi il giochino è una discreta cacata ma è un altro discorso.


Per approfondire:
MemoryCard: Game Over

Il cloud gaming è arrivato che manco abbiamo avuto il tempo di diffidare. Il giorno prima postavi i meme su PlayStation Now. Il giorno dopo Google ti tira nella schiena un kit Stadia Premiere + Cyberlol 2077 a meno di quello che spenderesti per comprarlo dove non funziona ed è pazzesco. Peggio ancora. Microsoft se ne esce con un XCloud nominalmente ancora in beta ma se ti fai Game Pass Ultimate alla modica cifra di 1€ al mese per 3 mesi puoi baloccare con tutte le esclusive della casa. Tipo che avevo proprio voglia di giocarmi Genesis Noir e c’ha pensato Bill Gates, un po’ come per i vaccini. Credo che sia un po’ l’anticamera di una cosina che aveva scrito Collodi. Un paesino dove ti riempiono di gozzoviglie e una mattina ti svegli somaro. Ma sicuramente non sonaro, visto che PlayStation mo ti fa pagare tutto un deca in più.

C’è Amazon che sta sposando un approccio simile mettendo a disposizione anche dei pacchetti aggiuntivi stile Sky. Del tipo che oltre all’abbonamento base a Luna potrai dare dei soldi a Ubisoft e giocarti la loro robina. Satana Electronic Arts sta facendo la stessa cosa con la sua piattaforma. Su PlayStation c’hai il già citato PlayStation Now, che al momento è tipo l’unico modo per poter giocare la roba PS3 senza collegare una PS3 da qualche parte.

Ecco, e parlando di PlayStation c'è anche la possibilità di giocare su PS4 e PS5 in streaming locale

LEGO Zen? LEGO Builder’s Journey è Captain Toad ma fatto bene. E senza essere venduto ad una cifra scam tipo 50€. Ti fai Apple Arcade, lo metti sul telefonino, ci giochi, sei felice. Magari poi ne parlo su Patreon

Era uno dei selling point di PS Vita. Hanno provato a vendertelo pure con un aggeggio hardware ad-hoc, PlayStation TV. Ma il Remote Play™ è esploso definitivamente quando sono uscite le app per smartphone, tablet e computer. Praticamente qualunque schermo di casa diventa la tua PlayStation se il maxi-schermo in sala è occupato da qualcuno e non sei così alpha da scacciare gli inquilini a schiaffi. Non lo farai tipo mai, garantito. Però potresti. Come potresti pure cedere al lato oscuro e dare, di tanto in tanto, 5€ al mese ad Apple per giocare a qualche stronzata su Apple Arcade. Dai ma figurati se. Si, me lo figuro. L’ho già fatto due volte. Mi è costato meno che comprarmi il giochino zen dei LEGO da qualche altra parte.

Un anno e fischia fa mi ci sono giocato Sayonara Wild Hearts. Adesso magari mi ci gioco The Pathless. Roba d’autore, roba Annapurna. Titoli che hanno la stessa valenza che può avere un GRIS, che alzano comunque il profilo di quello che ad ora è l’unico competitor serio di Game Pass. Abbiamo sempre la tendenza a sentirci stocazzo davanti al mobile gaming. Poi guardi bene e viene fuori che ci giochi non dico gli stessi giochi che escono su Steam, ma una buona parte. E costano meno, perché Transistor su iOS di listino sta a 4.99€, su Steam a 19.99.

Ah si, e in tutto questo hai anche uno schermo Liquid Retina XDR From the Hell con una risoluzione esagerata. Steam Deck si ferma ai 720p

Eh vabbè ma lo collego ad un monitor. Ma allora perché mi parli di portabilità? A ‘sto punto fatti un portatile da gaming. O portati una Series S in giro, diamole un cazzo di senso. Allora mi dici che 720p sono abbastanza su un 7 pollici. Cazzate, visto che già nel 2013 un Nexus 7 aveva uno schermo Full HD ed era venduto ad una cifra imbarazzante per quanto bassa. Poi ok, possiamo obiettare che Android sui Tablet sia imbarazzante, ma di nuovo, altro discorso. Sai la verità? La verità è che tanto poi finisce che ti ci vuoi guardare Netflix. O Disney+, o Prime Video, o PornHub. E allora vienimelo a dire allora, che ti bastano 720p.

I vari tagli di Steam Deck, che alla fine son gli stessi di iPhone
Ah si, tipo che o spendi almeno 549€ o Deck te lo dai più o meno nello stesso posto di Cyberpunk 2077

La verità è che finirai inevitabilmente a portarti in vacanza il device su cui fai più cose meglio, a costo di scendere a qualche compromesso. E ormai con la rete 5G lo streaming, anche di videogiochi, non è più una chimera. Il 5G probabilmente viaggia meglio della linea di casa tua, per inciso. E allora ben venga Steam Deck, davvero. Spero pure che venda decentemente e apra una nicchia di mercato sua. Ma ricordati che il futuro ha già bussato alla tua porta l’altro ieri.

Per cui scusami se preferisco continuare a giocare sul mio iPhone.