fb

ig
Pietro "Phatejoker" Iacullo

SegheMentali Ma questi rinvii di videogiochi sono colpa di PlayStation 5?

Cyberpunk 2077, Final Fantasy VII, mo’ pure Dying Light 2. Perché rinviano i videogiochi?

Ma ‘sti rinvii di videogiochi, nell’anno di PlayStation 5 e Series X? Tutti nello stesso momento, tra l’altro. Il giorno prima sei lì che organizzi la copertina di Cyberpunk 2077, e poi CD Projekt Red ti ferma alle soglie dell’orgasmo con un rinvio inaspettato. Inaspettato, oddio… Non mostravano una sega dall’E3. Dici poco male, c’è Final Fantasy VII. C’è un mercato così ricco e florido che è anni che compriamo più videogiochi di quelli che possiamo giocare, confinandoli nelle loro bare di plastica senza manco togliere il cellophane e dargli una sniffata. Nada, rinviato pure quello. Assieme a Doom, e a Dying Light 2, e insomma a un sacco di altra roba che non sto qua ad elencarvi. Mica siamo su I Love Videogames, qua l’informazione ci fa cacare.

E se davvero tutti ‘sti rinvii di videogiochi siano parte del complotto di PlayStation 5?

rinvii playstation 5 call of duty
Ci abbiamo messo una geneazione ad avere di nuovo un CoD fico

Ci avete pensato anche voi, ammettetelo. L’ho detto l’altro giorno, viviamo con l’ossessione che tutto a questo mondo sia concepito con il fine ultimo di fotterci. C’è gente convinta che la Terra possa essere piatta — la Terra. Che proietta SEMPRE un’ombra rotonda sulla Luna. Porco Odino — sarà mica la teoria del complotto più improbabile che avete sentito. L’anno scorso i dev, da brave formichine, hanno lavorato allegramente in crunch e hanno consegnato tutto nei tempi stabiliti. A parte Doom Eternal, ma va beh, poco male. Bethesda ci ha lasciati a farci le seghe col faccione di Norman Reedus. Quest’anno esce Playstation 5 e apriamo il 2020 con una pioggia di rinvii di videogiochi. Il complotto è palese, le grandi Zaibatsu devono rimpolpare le loro lineup di lancio con titoli che ci avevano promesso su PS4 e finiranno per fare la fortuna di PS5.

E stronzi noi che li compreremo due volte. Voglio dire, l’altra volta al cambio di generazione siamo stati così imbecilli da comprare due volte quella troiata di Call of Duty Ghosts, vuoi non farlo per Cyberpunk 2077?

Perché rinviano i videogiochi? È il complotto di PlayStation 5, i rinvii servono a boostare la lineup di lancio a tradimento

Colletti bianchi del cazzo. Idioti, tra le altre cose. Perché se buttavano fuori il gioco ad aprile era la stessa identica cosa. Anzi, se l’idea era venderci delle cazzo di remastered, far passare più tempo sarebbe stata la cosa migliore. Cyberpunk 2077 esce a settembre, PS5 probabilmente a novembre, visti ‘sti rinvii aspetto e lo compro due mesi dopo direttamente li. Sucamelo, CD Projekt Red. Che poi boh, mica si stava parlando di retrocompatibilità della next-gen? I rumor più arditi vogliono una PlayStation 5 capace di far girare pure la roba PlayStation 3. E la retrocompatibilità con PS4 è praticamente un fatto: l’architettura hardware è quella e Sony sta parlando di quanto giri bene Spider-Man sulla nuova macchina e insomma, stiam parlando della Zaibatsu che ha inventato il Cross Buy e fa il marketing For the Players.

A ‘sti pompini per la loro utenza ci tengono. Al fatto di poter rivendere tutta la libreria di esclusive di PS4 pure su PS5, magari cacando qualche patch ad-hoc senza manco sbattersi troppo, pure. Mmm… La storia del complotto inizia a sembrarmi una gigantesca stronzata. Come ogni teoria del complotto che si rispetti.

Fatti una cultura
Su amazon: 10,54€

Mi sa che i dev sono effettivamente nella merda. Capita spessissimo. Voi l’avete scoperto solo l’altro ieri, ma si fa crunch dagli albori dell’industria. Basta dare una letta a, boh, Masters of Doom, per vedere che se ne parla tranquillamente anche li, raccontando storie prese dal pieno degli anni ‘90. È anzi strano che gli addetti ai lavori si siano dati una svegliata solo adesso, iniziando a parlare di sindacati. Di diritti. Di plusvalore (no ok, l’ultima cosa forse me l’ha detta CyberMantis mentre faceva apologia dell’U.R.S.S.). Vuoi vedere che alla fine il complotto c’è, ma è questo? 

I rinvii di tutti ‘sti videogiochi non sono colpa di PlayStation 5, ma dei sindacati

È una mossa previsionale. Se per uscire ad aprile contavi di spararti una sessione di crunch da farlo venire duro a Giuseppe Stalin, il fatto che magari domani il proletariato metta su un sindacato ti guasta un po’ i piani. Meglio un approccio prudente, a questo punto. Bruci qualche milioncino ma salvi la faccia davanti a quella plebaglia che ti crede la Software House della ggente, non come quelle merde di Electronic Arts che uccidono i nostri sogni e speranze. E poi dai, in un momento storico dove l’argomento crunch è più di tendenza del Ray Tracing, nessuno può lagnarsi dei rinvii, PlayStation 5 o meno.

rinvii playstation 5 sindacati illuminati
Ma dietro ‘sti rinvii quindi ci sono i sindacati o gli Illuminati?

Se ti lamenti a questo punto sei uno stronzo latifondista e probabilmente sogni ancora un Texas libero dove gli schiavi coltivano le tue piantagioni.

Dietro i rinvii non c’è il complotto di PS5, ma quello del crunch…