Te lo racconto io Death Stranding...

fb

ig
Psychomancer P.T. 1: Sogni lucidi di homines ludici
00:00

I videogiochi sono sogni lucidi.
O no?

Che rapporto c'è tra videogiochi e sogni lucidi? Apparentemente nessuno, verrebbe da dire. I sogni lucidi appartengono al subconscio. Alla notte. I videogiochi al conscio. Al giorno. Ma allora perché ci sono così tanti punti di contatto, sopratutto quando si aggancia la Realtà Virtuale? Dietro un visore un incubo è indistinguibile da un videogioco, trasmette le stesse ansie e ha le stesse regole. Che poi sono le regole e i limiti imposti dal designer, sia questo il team di sviluppo o il nostro subconscio.

Tutto parte dalle fissazioni del Boss Finale. Costretto in una stanza buia durante un evento stampa mentre i suoi demoni mentali emergono. Provano a prendere il controllo. Aumentano i battiti. Diminuisce la razionalità. Ne viene fuori una supercazzola cyberpunk, ma l'ossessione è ancora lì.

E quando sei in difficoltà, puoi solo chiedere aiuto.

Un intervento, che a sua volta si trasforma in una SegaMentale audio. Di più, una SegaMentale audio che coinvolge – oltre all'Avvocato – Fabio "La Parte del Mulino" Scalini e Luigi "Ludenz" Marrone. Sognatori lucidi, viaggiatori astrali, homines ludici. Alla disperata ricerca di un bandolo, di un punto di riferimento alternativo perché quelli tradizionali – quelli della critica tradizionale, ormai è il nostro chiodo fisso – non bastano più. Abbiamo tutti preso la pillola rossa, i videogiochi per noi sono diventati più di videogiochi.

Ma non finisce qui. Non basta l'ora e 26 minuti spesa sul tema. Perché sui saluti finali, quando idealmente si voleva tirare le somme e permettere ai due ospiti di parlare un po' dei loro progetti collaterali, Luigi prende la palla al balzo e scrive, a voce, un vero e proprio compendio dell'episodio, una P.T. 2 che arriva come un regalo inaspettato e parla di attualità, di lifestyle. Di Fortnite, e di come questo abbia dato e tolto all'industria.

Materiale per un sequel già disponibile, per chi ha il coraggio e la dedizione di seguirci in questo delirio

Ne vuoi ancora? Nessun problema...