Live #0: Di che colore sono i soldi su iCrewPlay?

fb

ig
Ti sei perso l’E3 2019? Vuoi stupire i tuoi amici con notizie, battute e altre stronzatine so nerdy? Sei nel posto giusto, caro il mio poser del cazzo…

Adesso potrei dilungarmi in una lunghissima e fuffissima intro che vi spieghi cos’è l’E3, perché questa edizione 2019 sia stata un pacco che nemmeno Peter Molyneux con Curiosity o insomma, girare il discorso in modo da poter scrivere la parola chiave “E3 2019” e gabbare Google. Però io ho di meglio da fare e voi avete cliccato sull’articolo per leggere un po’ di sane stronzate sul deludente E3 2019 – si, l’ho fatto di nuovo – di quest’anno. Quindi via, ogni paragrafo è una conferenza, ogni paragrafo è una sentenza videoludicamente scorretta

Microsoft

Effetto Osborne? Non c’entra Spider-Man. Dicesi Effetto Osborne l’impatto che ha l’annuncio del modello successivo di, beh, qualcosa, sul qualcosa di attuale generazione. Per maggiori info, Wikipedia. Oppure aspettate qualche mese per la dimostrazione pratica di Microsoft.

Quando annunci la tua prossima console, ma la gente preferisce comunque parlare di Keanu Reeves, sai che hai floppato alla grande. Johny Mnemonic che annuncia la data di Cyberpunk batte Scarlett, e Scarlett ammazza Xbox One (perché esiste una cosina che si chiama Effetto Osborne, se proprio non vuoi applicare il caro vecchio buon senso al marketing). Perché dovrei comprare Xbox One, magari nel modello uber lusso quattrocappa wattà – che ormai è demodè, i 540p sono la nuova tendenza – questo natale, se so che il prossimo Natale mi escono la versione più meglio? Tanto vale aspettare e prendere direttamente quella. O aspettare e prendere una One (S, X, con la cipolla ma senza il piccante. Fate voi) a meno soldi. In ogni caso conviene aspettare. Non si sa, non facciamoci domande. Cazzo ti lamenti che col pass ti regalano tutto, caccia i soldi!

E Game Pass è effettivamente una figata. Buttarci sopra già adesso tipo Metro Exodus vuol dire DAVVERO uccidere sul nascere qualunque potenziale critica, inclusa quella relativa al fatto che stiamo sempre di più mercificando chi fa intrattenimento, trattandolo come un dispenser e non come un umano. Ma finché ho i miei giochini spendendo poco, fotte cazzissimi, dice il giocatore medio. Il mondo è una merda comunque, quantomeno reinvestiamo un po’ dello schifo in giochi belli che non mi costano soldi veri, oh. Sopratutto se poi i giochini sono cose tipo Gears 5. Che a quanto pare da adesso si chiama solo Gears, dimenticandosi “of War” a casa – che così non c’è il rischio che qualcuno lo confonda con God of War e riporti la notizia di un Marcus Phoenix norreno. Molto figa la presentazione (perché viva dio, si è parlato poco e mostrato il giusto, e sopratutto FATTO TEATRO), peccato che arrivi in una conferenza dove è successo di tutto ma non ce ne siamo accorti. Perché Keanu Reeves ha oscurato il sole.

* Notissima finale dell’Avvocato: e pure le luci, visto che tutte quelle intorno al palco, sul palco e davanti al palco sono state quasi sempre inutili durante le conferenze.*

Bethesda

Un sacco di roba. Ma quasi tutto è Fallout quello morto male e odiato da tutti, o The Elder Scroll su telefonini, o The Elder Scroll su Nintendo Switch.

Quindi è un sacco di roba non propriamente esaltante.

Esci li sordi per DOOM Eternal
Consigliato a: tantissimi €
Per fortuna c’è anche qualcosa presa da casa id Software. Tipo Commander Keen (che per anni è stata la cosa più vicina a Super Mario per chi aveva la disgrazia di giocare su PC), poco male se non è un esperimento low budget, che (quello si) aveva senso portare su Switch, ma l’ennesimo tentativo di fare i soldi su mobile. Tipo addirittura due esperienze Wolfenstein in arrivo a luglio che non vedo l’orDOOM ETERNAL DI COSA STRACAZZO STIAMO PARLANDO PORCODDEVVIVA L’AMORE QUANTO È BELLA LA COLLECTOR’S EDITION.

Deathloop è interessante, anche solo per il fatto che ci stanno lavorando le menti dietro Prey e Dishonored, non gli ultimi scappati di casa. È bello che non stiano lavorando a Dishonored 3 – in quanto unica IP che sono riusciti a monetizzare –- ma che Bethesda li lasci liberi di pascolare un po’ dove vogliono. Qua bisogna solo imparare ad essere più furbi e a non buttare fuori demo brutte di sezioni pallose del proprio gioco, perché Prey inizia ad essere bellissimo esattamente 10 minuti dopo la sezione che ‘sti geni han buttato nella demo.

Cosa non è quel casco? Bene, pensate che è indossabile

E insomma qualcosa qui c’è, ma sono tutti missili terra-terra. Manca il botto. Poi c’è da dire che il fatto che manchi il botto è la cifra stilistica di questo E3, dove ci portano alle soglie dell’orgasmo, ma non si viene praticamente mai. Però se è più interessante leggere il comunicato stampa la mattina dopo che guardarsi la conferenza live, due domande facciamocele. Anche con l’attenuante del fuso orario.

Sony

Dai, scherzavo.

Ubisoft

Watch Dogs Legion. Bello eh, si torna al mood del primo capitolo e l’idea dietro è interessante (spaventosa, ma interessante). Però se ad un certo punto la vecchietta non iniziava a fare cose avrei chiuso molto volentieri Twitch.

Dopo 10 minuti di Watch Dogs Legion, le mie palle hanno chiesto ufficialmente la Brexit

Giusto che Just Dance ci sia visto che ci fanno i soldi (e almeno qualcuno fa qualcosa diverso dal parlare, su un cazzo di PALCO), però anche qua sono guizzi che staccano un momento di non me ne frega un cazzo dall’altro.

Poi inizia il one man show di Tom Clancy (protagonista nonostante il “pace all’anima sua” enorme scritto sulla lapide) e finisce tutto in caciara. Sicuramente tanta roba per gli appassionati delle rispettive serie, ma Ubisoft negli scorsi anni ha sempre elargito un sacco di sorprese almeno vagamente interessanti. E Starlink, e l’improbabile ritorno di Beyond Good and Evil (che hanno mostrato pre-E3 per qualche motivo. Mah), e Steep, e insomma, un sacco di cose a loro modo coraggiose. Quest’anno c’è il rip-off di Fortnite per cellulari con Sam Fisher in versione toon. Che magari è pure divertente, ma possibile che in tutto ‘sto revival di Tom Clancy non si sia trovato spazio per Splinter Cell?

NOTA DA PARTE DI FRANCESCO: RAYMAN VOLEVO, UNO NUOVO!

Nintendo

Il nintendaro durante l’E3 è come Gesù Cristo a Pasqua. Resuscita il terzo giorno e non te lo togli dai coglioni per i prossimi 2000 anni.

Premesso che il direct è stato indubbiamente l’ora più guardabile di questi tre giorni (#graziealcazzo), premesso che il direct è stato pure figo (#graziealcazzo), ci sono un paio di cose che mi puzzano. Sarò io, boh.

Altra nota incazzosa di Francesco: #graziealcazzo che è il migliore, è l’unico che è definito, gli altri non sono ne carne ne pesce. È esattamente ciò che è sempre stato, un classico Direct Nintendo, che mangia lo spazio dello schermo, e non prova a usare lo spazio del palco sperando di fare qualcosa di Teatrale/Scenico, per poi fallire miseramente.*

Il nintendaro durante l'E3 è come Gesù Cristo a Pasqua. Resuscita il terzo giorno e non te lo togli dai coglioni per i prossimi 2000 anni.

The WitcHAHAHAHAHAHA 3 non girerà manco per sbaglio su Switch. C’erano sezioni che andavano a 15 frame al secondo su PIESSEQUATTRO, che all’epoca era la console più potente di sempre. Anche se per opera dello Spirito Santo girasse pure, vedere il demake di alcune delle idee più artisticamente riuscite sul mercato da anni a questa parte, non me lo fa esattamente venire duro. Perché il pensiero di Heart of Stone giocato in modalità Hellblade su Switch è deprimente.
Poi è verissimo che a differenza di Hellblade non è un problema che avvolge tutta l’esperienza ma solo alcune parti di questa, ed è verissimo che essere Gerardo di Rivia mentre faccio la cacca è potenzialmente una figata. Ma non ci credo finché non lo vedo.

Breath of the Wild 2 è una sorpresa? Due sono le cose, o non avete connesso il cervello appena avviato lo streaming (un po’ come Microsoft quando ha annunciato Scarlett, insomma) o siete le persone più ingenue del mondo. Breath of the Wild si è guadagnato in giro il titolo di gioco migliore della storia, grazie che ci fanno il sequel. In quanto unico long shot di tutto l’E3, manco a dirlo è l’annuncio migliore (dopo la Collector di DOOM che è una figata ed erano almeno 6 righe che non lo dicevo). La vera sorpresa è No More Heroes 3, non ci avrei mai scommesso sopra. Perdendo, perché non sono infallibile e tutto quello che leggete qua sopra sono illazioni.

Cosa non mi fa urlare per strada come se l’Italia avesse vinto di nuovo i mondiali del 2006? Il fatto che manchi la sorpresa pesante. Zelda me lo aspettavo e No More Heroes non è pesante. Due anni fa abbiamo visto un direct chiudersi con un improbabile Metroid Prime 4: è questo, quello che voglio da un E3. La fuffa.

E il cazzo di Bayonetta 3

quanto spendere
9€ /45€
bignami per pigri
Il ragionamento dietro al prezzometro di questa volta è molto banale. La paga oraria minima "ideale", come ricorda ultimamente l'attuale governo, è di 9 euro l'ora. Di queste (circa) 5 ore di conferenze analizzare in questo articolo, si salva effettivamente solo un'ora – che possiamo strutturare in buona parte del Nintendo Direct, 10 minuti di Microsoft e due spruzzate di Bethesda. Per cui ecco, un'ora su cinque diventano 9 euro su 45. Che edizione del cazzo lo possiamo dire, adesso?
top&flop
> È finito
> La Collector's Edition di DOOM Eternal
> No More Heroes 3 si fa!

> Peggior E3 degli ultimi 5 anni
> Mancano le bombe