fb

ig
DLC #57: 2001, Odissea un po’ a cazzo
00:00

Il 2001 è stato l’anno più incredibile della storia dei videogiochi.

Trovami un’altra annata in cui è uscita roba tipo Metal Gear Solid 2, Ico, Max Payne. Titoli che si sono inventati un genere tipo Gran Theft Auto III e canti del cigno tipo Final Fantasy X prima che Squaresoft diventasse Square Enix e il suo futuro assumesse i connotati tutti piedoni e cerniere di Tetsuya Nomura.

L'anno di Devil May Cry, di Jak & Dexter, di Gran Turismo 3. L'anno di Halo e di Smash Bros. Melee

Il 2001 è l’anno che ha inventato i videogiochi così come li conosciamo oggi. Perché Silent Hill 2 è ancora il metro di paragone con qualunque horror psicologico, perché anche se adesso Konami lo chiama eFootball per noi sarà sempre Pro Evolution Soccer.

Noi stiamo qui a parlare del remake di The Last of Us per salvare PS5 quando vent’anni fa Microsoft si inventava Halo pur di strappare lo scettro a Sony. Forse è questo quello che abbiamo perso, quello che ci ostiniamo a ricercare in remastered e remake e solo Dio sa in cos’altro quando il punto è che di quel mercato non ci mancano le idee, ma ci manca il coraggio. Vedere Kojima saltare nel vuoto prendendoci per il culo tutti, Activision che prima di Call of Duty prova a tornare a Castle Wolfenstein.

Vedere soprattutto noi che con la metà della metà dei soldi di adesso ci prendevamo il rischio di investire sui Super Monkey Ball e sugli Zone of the Enders.

Mentre adesso andiamo a letto tranquilli solo all’idea di Remedy pronta a rifare Max Payne.

Ne vuoi ancora? Nessun problema...