fb

ig
DLC #25: Storie di vita sviluppata
00:00

Come si sviluppa un videogioco?

È quella domanda che ad una certa ci siamo fatti tutti. Chissà come si sviluppa un giochino. Chissà cosa vuol dire svilupparne uno, quanto costa. Non in termini economici, quelli è facile quantomeno stimarli. Intendo dal punto di vista pratico, personale. Quante amicizie finite costa un videogioco?
Quanto deve arrivare uno sviluppatore a sacrificare, a sacrificarci, per farci giocare qualche ora e poi magari beccarsi pure una richiesta di rimborso perché nel suo roguelike non si può salvare nei dungeon?

Ne parlavamo l'altra sera coi ragazzi di Troglobytes Games. Gente che è nel giro da anni, e che per restarci ha fatto davvero di tutto. Gente che ad un certo punto alla domanda di cui sopra non si è data una risposta, s'è messa direttamente a cercarla. Scoprendo letteralmente un mondo, una marea di cose di cui non avevano idea e su cui hanno sbattuto di violenza la faccia. Come si pitcha un gioco ad un pubblisher? Quanti soldi bisogna chiedergli per non fare la figura del paria che si sta improvvisando tutto (anche se in effetti lo sei)?

Luciano e Saverio di merda ne han mangiata, prima di arrivare a Hyperparasite. Prima di arrivare a quella ficata clamorosa che promette di essere Blind Fate: Edo no Yami.

Di quello però magari parliamo tra qualche settimana, per il momento accontentiamoci di questa storia di vita sviluppata...

Ne vuoi ancora? Nessun problema...